GROTTA DI SANT’ANGELO IN VOLTURINO ( q.1430)

MONTAGNA DEI  FIORI

 

Base   escursione: CERRO   -strada V.SibenaS.Vito (quota  810)-Cava Corano q.1180

 

Da Macchia da Sole (q.910) si percorre  in auto la strada non asfaltata per San Vito,salendo al passo  di 1055 della Croce di Corano e riscendendo di quota,per immettersi sulla sterrata che porta alla cava di Corano…..

L’escursione può iniziare anche da Cerro (quota 810,dopo il paese),ma occorre orientarsi nella folta vegetazione……fino alla cava.

Dalla cava alla Grotta il tratto attraversa una rava in forte pendenza ,con deviazioni su sentieri in roccia…….con qualche difficoltà…

specie nel tratto finale….

 

EREMO DI SANT’ANGELO IN VOLTURINO- a quota 1430

 

In grotta vi sono miseri resti di una costruzione,di celle sotto sgrottamento,un piccolo altarino,tracce di vecchi affreschi sbiaditi….

Nulla della grandiosità di una volta,quando si conosceva il sito come centro di culto,a livello di cenobio,che ospitava monaci ed eremiti…..

con Priori e Abati dell’Ordine dei Benedettini prima e poi degli Olivetani,possedimenti terrieri e riconoscimenti dello Stato Pontificio….

Le notizie storiche più antiche si riferiscono ad una Bolla del Papa Gregorio IX  del 13 Dicembre 1234,con la quale il Pontefice prende sotto la protezione della Sede Apostolica il Cenobio di “ Sancti Angeli de Voltorino”,riconoscendone i possedimenti ed esentando S.Angelo,come di usava fare per importanti Monasteri,dalla giurisdizione del Vescovo e di qualunque altra autorità Ecclesiastica…..

Dovevano essere monaci Benedettini quelli che occupavano nel XII secolo questo Cenobio,se notizie storiche indicano  la dipendenza di Sant’Angelo in Volturino dal Monastero di S.Salvatore Maggiore di Rieti.

                                                                                       ………….a cura di       Gianni  Di Muzio

 

 

  Sentiero per l’eremo dalla vecchia cava-miniera (q.1180)..…. dove è stata attrezzata una parete per rocciatori….