Santa  Maria  dei  Bisognosi

      Mater  Indigentium

 

 

 

               A cura di Gianni Di Muzio

 

 

Da    Pereto (Aq)

o   da   Rocca di Botte (Aq)

 

Lo scenario in Abruzzo  è quello dei Monti  Carseolani,con la lunga cresta di Serrasecca (oltre 10 Km) e la Cima di Vallevona (q.1818),la sottostante Piana del Cavaliere e a quota 1043 l’antica Chiesa della Madonna del Monte……………

Tutto intorno,per chi ama riconoscere i Monti………dai Carseolani ai Monti Simbruini,dai Monti Sabini ai Monti del Reatino e della Marsica.

Oggi la Madonna del Monte è più nota come Santuario di S.Maria dei Bisognosi,con annesso Convento dei Frati Minori.

Ma già nel V11 secolo D.C.…….in questi luoghi è successo qualcosa di prodigioso……ben oltre la devozione,proprio in questa terra d’Abruzzo,ove da tempo si era  radicato il cattolicesimo………

L’epoca di un episodio ricordato dalla fede popolare risale al primo decennio del Seicento,caratterizzato da due fatti salienti:

-in Spagna ,tra il 606 e il 610,è documentata un’invasione di Arabi dall’Africa,che assediarono Siviglia;

-a Roma,nel 608,veniva eletto Papa un monaco Marsicano,con il nome di  Bonifacio 1V .

Molti profughi approdarono in quegli anni alle coste pugliesi e abruzzesi,portando con il necessario anche oggetti sacri,scampati ai saccheggi nella loro Patria.

La tradizione vuole che nel 608 le popolazioni di Pereto e di Rocca di Botte ,per custodire e venerare una preziosa statua lignea della Madonna,portata a dorso di mulo da tale Fausto di Siviglia,eressero una Chiesa proprio nel punto in cui la mula stramazzò a terra esausta……….

Il racconto leggendario appare verosimile,se si pone attenzione all’epoca dei fatti,con i profughi in fuga dalla Spagna,il noto culto Mariano della città di Siviglia,una statua della Madonna salvata dalle barbarie delle invasioni………

Appena terminata la costruzione  ,dedicata allora a Santa Maria di Serrasecca,il Papa Bonifacio 1V ,nel 610,quando consacrò la Chiesa,arricchì il luogo di culto,alla presenza dei fedeli della Piana del Cavaliere e della Marsica,di un prezioso  crocifisso  ligneo……..che sta ancora al suo posto.

Nel tempo sorse accanto alla Chiesa un area Conventuale,sicuramente condotta dai Monaci Benedettini…….e successivamente,con ampliamenti e restauri,si sono succeduti nel Convento Frati Francescani e Frati Minori……

Ai giorni nostri la denominazione del complesso Monastico è  di “Santuario di S.Maria dei Bisognosi”.

 

Pereto-Rocca di Botte:   Santuario di S.Maria dei Bisognosi

 

La Chiesa sorge proprio sulla linea di demarcazione del Comune di Pereto (l’aula a una sola navata) e di Rocca di Botte (l’area Conventuale).

Nell’interno è ancora conservato il prezioso crocifisso donato da Bonifacio 1V nel 610…..

 

Pereto:Madonna del Monte

             Crocifisso ligneo

 

Pereto: S.Maria dei Bisognosi-Interno e altare Maggiore

 

Pereto-Rocca di Botte : Santuario di Santa Maria dei Bisognosi

                                        Statua lignea di Madonna con Bambino

 

 

Pereto:Prospetto anteriore dell’Aula ,dietro l’altare Maggiore

            della Chiesa “Mater Indigentium”…………..

            ……….. ricca di affreschi…………………….

 

Pereto-Rocca di Botte : Prospetto posteriore dell’Aula dietro

                                        l’altare Maggiore della Chiesa

                                        “Mater Indigentium”………

 

Pereto :Aula-Cappella dietro l’altare Maggiore

             della Chiesa “Mater Indigentium”……

             …..con le volte affrescate………………

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pereto-Rocca di Botte : Santuario di S.Maria dei Bisognosi

                                        “Paradiso e Inferno”-Affresco del 1488