La Festa di Sant’Antonio

               a…… Collelongo

 

 

                a cura di Gianni Di Muzio

 

 

Ogni anno  a  Collelongo (AQ),il 16 Gennaio,si rinnova la tradizionale festa di Sant’Antonio Abate.

In questo pittoresco paese della Marsica ,di 1600 anime,posto a quota 915,alle falde dei Monti di Serra Lunga,è molto sentita la devozione per il Santo e la tradizione ben augurante della festa.

E’ usanza ,la sera della vigilia,cuocere del granoturco in grandi caldaie di rame,da distribuire agli ospiti presenti alla festa,nella notte tra il 16  e il 17 Gennaio.

Le “cottore” dei “cicerocchi”,come si dice localmente,e le  degustazioni che oggi  fanno gli ospiti di vivande e dolci, ricordano l’offerta ai poveri del granoturco ,che una volta era usanza fare in paese in onore di S.Antonio.

Le immagini qui riportate si riferiscono alla sera del 16 Gennaio 2004,che mostrano la gioiosità della festa ,tra suoni di campane,spettacolari fuochi d’artificio in piazza,lunghe fiaccolate per le vie del paese,belle ragazze in costumi abruzzesi, con cesti addobbati e illuminati sulla testa……….

Dopo il corteo,tra musiche e canti,si accendono e si fanno ardere per tutta la notte,in vari punti del paese, grosse fascine di rami secchi (…..i “torcioni”).