L’ Abbazia di

San Clemente a Casauria

 

                      A  cura  di  Gianni Di Muzio

 

E’ il “Chronicon Casauriense”che ci fa conoscere i dati principali del “Monasterii Casauriensis”……………

-Anno di fondazione : 871

-Committente della costruzione: Ludovico II (pronipote di Carlo Magno)

-Località prescelta : l’isola di “Casa aurea”………(insula Piscarie).….  nei pressi dell’antica Interpromium”……………..

Oggi troviamo l’Abbazia all’uscita dell’A25 del casello Casauria-Torre de’Passeri; ma nel IX secolo il fiume Pescara formava in quel sito un’isola,diramandosi in due corsi poco a monte,nel territorio di Castiglione a Casauria……per ricongiungersi sotto Torre dei Passeri.

La titolazione a San Clemente risale all’872,anno della traslazione delle reliquie del santo da Roma all’Abbazia…..

conservandosi alla memoria degli uomini l’originale dedica alla S.S.Trinità…..

Se non fosse per un bassorilievo sul portone principale di bronzo,nemmeno il Monaco emanuense Berardo,che iniziò a scrivere il Chronicon attorno al 1180,ci lasciò un disegno di come poteva essere l’originario Monastero nell’isola di “Casa aurea”……..essendo stato distrutto dai Saraceni tra il 915 e il 920……

Riedificato poco dopo dall’Abate Wido in forme più modeste,riutilizzando anche materiali preesistenti nel vicino centro romano di Interpromium,nel 1025 presentava già problemi strutturali.

Note vicende storiche ci hanno tramandato le gesta compiute nel 1078  dal Conte Normanno  Ugo di Malmozzetto,che tra l’altro devastò il Monastero di San Clemente…..

Restaurato ancora una volta dall’Abate Trasmondo,il Monastero,fu riconsacrato nel 1105 dall’Abate Grimoaldo,mentre nel 1112 l’Abate Grisone ampliò il cenobio ……

E’ nel 1152 che si iniziarono i grandi lavori di trasformazione dell’Abbazia di San Clemente,grazie all’Abate Leonate ,con i lavori che si protrassero per vari lustri,fino al 1176 ,epoca della facciata e dei tre portali e ad altri lavori nel 1182,fino a raggiungere le forme attuali,anche ad opera del suo successore ,l’Abate Iohel (le porte di bronzo si devono a lui…..)come ci racconta il Chronicon….

 

Castiglione a Casauria: San Clemente-la facciata

 

Castiglione a C.:San Clemente-il portale principale

Nella lunetta del portale ci sono figure di Evangelisti molto simili a quelle illustrate sul Chronicon……..

 

Castiglione a C.: San Clemente

……una delle formelle della porta(originariamente in bronzo) che indica il possesso del “Castrum di Raiano e Prezza….

 

Castiglione a C. : San Clemente a Casauria

….Candelabro(Cero Pasquale)…….e   Ambone….

 

Castiglione a Casauria : San Clemente-l’ Ambone

 

Castiglione a C. : San Clemente a Casauria – Ciborio

 Un’ incisione a caratteri cubitali sul gradino che rialza l’altare recita in latino :

 » MARTYRIS  OSSA  IACENT    HAC   TUMBA  SACRA  CLEMENTIS   HIC

PAULI  DECUS  EST    ET      PETRI

 IURA   TENENTIS  «

L’altare  deriva da un sarcofago paleocristiano dei IV sec….

Castiglione a C. : San Clemente-particolare dell’altare

Castiglione a C.: San Clemente -Navata centrale

Castiglione a C. : San Clemente-dettaglio dell’Ambone

Castiglione a C.:San Clemente-dettaglio del candelabro

Castiglione a C.:San Clemente-sarcofago Vesc.Boiano

Castiglione a C. : San Clemente – particolare del porticato

Castiglione a C.: San Clemente a Casauria-Abside

Castiglione a C. : San Clemente a Casauria