Il  MONASTERO di

  SAN  SALVATORE  

   (ruderi….)                        di       R A P I N O….

 

                                 A  cura di Gianni Di Muzio

 

 

Secondo A.Martinetti  (Dissertatio de Antiquitate Abbatiae S.Salvatoris de Monte Majellae-Basilicae Vaticanae) la chiesa di San Salvatore venne edificata in legno nel secolo VI…….

Nel corso dei secoli aumentò i possedimenti,con vari feudi rustici…….ed ospitò tra le mura del Monastero anche diversi eremiti….

Solo dopo l’anno 1000 si cominciò a ricostruire in muratura tutta la chiesa e si attribuisce a un tale Abate Giovanni il merito di aver portato a compimento la costruzione del Monastero (1031….).

Risulta nelle carte Vaticane che nel 1043 il Monastero di San Salvatore acquisì  per donazione la Badia di San Barbato di Pollutri…….e altri possedimenti in prosieguo di tempo ,tutti beni riconosciuti da Bolle papali…….come quelle di Alessandro III e Innocenzo III….

Almeno fino al 1257 il Monastero era di osservanza Benedettina……..e poi passò ai Cistercensi….

Fu soppresso con le leggi Napoleoniche nel 1808,con un rapido degrado della struttura e materiali lapidei trafugati………tanto da non restare quasi più nulla….se non qualche muratura …..nella zona chiamata Forcatura di Rapino………all’inizio di Valle Acquafredda…..

 

Forcatura di Rapino: Ruderi di S.Salvatore

La foto è del 17.2.1990……. a quota 868…..

 

Forcatura di Rapino : ruderi di S.Salvatore

 

Forcatura di Rapino:ruderi di S.Salvatore

 

Forcatura di Rapino: ruderi di San Salvatore

 

Nella parrocchiale di Pretoro ho fotografato il 16.1.1994 una porta in legno finemente intarsiata,con la dicitura “porta del Monastero di San Salvatore”…….

Ritengo trattarsi di una riproduzione…….ma intanto mostro le immagini…… …….       Gianni Di Muzio

Pretoro: porta in legno scolpito

 

Pretoro: particolare della porta

 

Pretoro : particolare della porta

 

Forcatura di Rapino : sito e ruderi …….di S.Salvatore