Monte  Midia

 

 

         a  cura  di  Gianni Di Muzio

 

 

Il  Monte  Midia si eleva a 1737 m,nel Gruppo dei Monti Carseolani ,ed è completamente ricoperto da una folta e alta faggeta,fino alla sommità, e si scopre solo nel punto più alto, per poche centinaia di metri.

Una bella panoramica satellitare con Google Earth inquadra il gruppo montuoso dei Monti Carseolani,in Abruzzo :

 

Monte Midia (1737)……….tra M.Bove e Cima Vallevona

 

Salta subito all’occhio dell’escursionista l’immenso patrimonio forestale di questi Monti Carseolani e salire sul Monte Midia ci ricorda in continuazione,per tutto il percorso, questo  privilegio tutto Abruzzese,dove più di un terzo della Regione è boschivo.

 

La faggeta che ricopre il Monte Midia

 

Il bello di questa faggeta è l’altezza dei fusti,la pulizia del sottobosco,la regolarità della distanza dei tronchi,la compattezza del fogliame,l’estensione incredibile del Bosco,che meglio si può ammirare dalla cima di 1737 metri………..

 

Foresta di Faggi a perdita d’occhio……..dai  1737 m. di M.Midia

 

………salendo sul Monte Midia

 

Per i nostalgici dell’antica Tiburtina-Valeria questa è una bella occasione per ripercorrere la strada Consolare Romana…..e attraversare Borghi e Paesi di altri tempi,specie se si completa un anello di percorso che all’andata passa dal Valico di Monte Bove (uscendo dall’A25 a Magliano dei Marsi) e al ritorno riscende da Forca Caruso……….se si deve raggiungere il litorale Adriatico .

Anche la base dell’escursione è una località montana attraente: Marsia, quota 1400,con impianto di risalita per lo sport invernale.

Va da sé che in questi boschi di faggi si puo’ godere anche d’inverno con sci da fondo o ciaspole.

 

Il sentiero per M.Midia……..nella faggeta,a quota 1650

 

Sulla sommità di M.Midia,a quota 1737,la vista  a Sud-Est  scopre un lungo altopiano,con laghetti  ed estensione di faggeta,che si estende verso il Monte Padiglione (1623) ed oltre ancora……..con  altre cime e altri boschi……….

 

Veduta panoramica a Sud-Est  di M.Midia

 

 

 

A Sud ,dalla sommità di Monte Midia ,si può ammirare la lunga Cresta di Vallevona (oltre 10 Km),che nemmeno un obiettivo da 10 mm può inquadrare…….

 

Veduta dalla sommità di M.Midia (1737):

La Cima di Vallevona (1818) e l’immensa foresta di Serrasecca

 

 

Se non fosse per uno spiazzo di qualche centinaio di metri quadrati,sulla sommità di M.Midia,con la fitta faggeta non si vedrebbe il panorama…….

La Croce è stata posta dai soci del CAI di Tagliacozzo il 2.6.2006, come ricorda una targa alla base………