Gran Sasso d’Italia

 

Dal Rifugio “Tito Acerbo”

a M.Coppe……passando

per il Rifugio Torricella

 

 

    a cura di Gianni Di Muzio

 

 

Anche d’inverno,innestando la sterrata che ci conduce a piedi (…….se necessario,con le ciaspole) al Rifugio Torricella (q.1740),si può raggiungere Monte Coppe (q.1996),facendo base di partenza il Rifugio Tito Acerbo a Rigopiano (q.1118).

 

Panoramica di Rigopiano……..by Google Earth

 

Dal Rifugio Tito Acerbo s’innesta il sentiero  8” per la Fonte dei Trocchi (q.1524) e si prosegue in direzione del vado di Siella,fino alla radura di q.1664.

Dalla radura si prende il sentiero nel bosco che passa sopra la “Grotta dei Briganti”,fino all’ultima curva a gomito della sterrata per il Rifugio Torricella a quota 1530.

La lunga sterrata,che attraversa in alto Valle Cupa e Valle Savina,incrocia a q.1777 il Rifugio Torricella.

 

M.Coppe e  Rifugio Torricella (q.1777)……by Google Earth

 

M.Coppe…….e Rifugio Torricella (q.1777)

 

…….all’ultima curva della sterrata …….innevata

si mostra il M.Coppe e il Rifugio Torricella……

 

Il Rifugio Torricella……..il 9.11.2002

 

Il Rifugio da Fonte Torricella (q.1820)……..sotto Valle Savina

 

 

 

 

…..al Rifugio Torricella (quota 1777)…….il 9 Novembre 2002