Graffiti……..on the rock

 ………….sulla Majella

 

 

             A cura di Gianni Di Muzio

 

 

In certe zone della Majella ,idonee al pascolo,i pastori che un tempo frequentavano con i loro greggi i pendii erbosi,spesso luoghi impervi e persino pericolosi per la loro pendenza……

 per lo più con pareti rocciose e massi calcarei affioranti nei pratoni scoscesi……….usavano scrivere sulle rocce………

incidere la roccia con frasi,date,nomi,simboli,figure umane o animali ed anche brevi poesie………..graffiti on the rock.

Le incisioni più antiche (……oltre 200 anni) sono state corrose dal tempo……..e le immagini riprese potrebbero essere le ultime………prima che pioggia e neve cancelleranno tutto irrimediabilmente.

Non posso pensare che le incisioni sono state eseguite con scalpello e martello……..

(….. un pastore poteva anche maneggiare questi arnesi…..); sappiamo che alle falde della Majella si lavorava e si scolpiva la pietra in varie località……

Dalla   raccolta di foto dell’archivio personale presento alcune curiosità……..per il momento.