Il Centro Fortificato Sabino di

 Colle Pago- Monte Civitella

 

 

                            a cura di Gianni di Muzio

 

 

Il territorio che si estende tra i Monti Reatini e il Gran Sasso d’Italia ,tra l’ottavo e il quinto secolo avanti Cristo, era occupato dalle popolazioni Sabine……(…..Catone…..).

E’ noto che le Genti Italiche del Centro Italia (Sanniti e Piceni)

discendono dai Sabini,con migrazioni nel tempo (le “ver Sacrum”narrate da Strabone) che hanno  sparso queste popolazioni  in Abruzzo-Molise-Marche……

Sono le iscrizioni arcaiche rinvenute nei territori dei Vestini e dei Praetuttii a chiarire i collegamenti di queste popolazioni all’originario ceppo Sabino…..(cfr.Adriano La Regina e Filippo Coarelli,in “Abruzzo Molise”……..).

Quest’area occupata dai Sabini è passata alla Storia per le Guerre Sannitiche……..dove Tito Livio ci ha fatto conoscere l’alleanza dei Vestini con i popoli Sanniti (….nel 325 A.C.) nelle battaglie contro Roma…….

Attorno al 290 A.C. tutto questo territorio tra i Monti Reatini e il Gran Sasso sarà annesso a Roma……

L’arduo compito dello Stato Romano,subito dopo l’annessione,è stato  riorganizzare l’apparato sociale e politico dei territori occupati…..in queste vaste e impervie aree geografiche (estensioni territoriali che i Sabini chiamavano “Pagi”…..),sostituendo agli arcaici villaggi abitati (……i “vici”….) organizzati centri  (….”colonie”…) retti da “Prefetture”….

Nel territorio Abruzzese che si estende tra Capitignano e Poggio Cancelli,a ridosso del Lago di Campotosto,alcuni rilievi montuosi conservano i toponimi di Colle di Pago (m.1557) e Monte Civitella (m.1603)……..il primo per ricordarci l’antico “pagus”Sabino e il secondo per testimoniare la natura dell’antico centro fortificato Sabino di “Civitella”…….

Il M.Civitella si presenta stranamente spianato sulla quota di 1600 metri s.l.m.,come a testimoniare un antico insediamento,sul punto più alto di tutta la zona circostante,contenente l’Acropoli…..

 

M.Civitella (m.1603)

 

Dalla Forcella di Mopolino (quota 1457) fino a Colle di Pago il terreno si presenta come una lunga cresta ad arco di 2 Km,che precipita ad ovest sulla piana di Capitignano-Sivignano,a q.900.

Tutto il filo di cresta presenta visibili tracce di un’antica fortificazione con massi calcarei………

 

….la lunga cresta da Forca  Mopolino a Colle Pago

 

….resti di mura a quota 1478 del “Serrone”….

 

…..massi rotolati …..a quota 1480 del “Serrone”

 

….resti di mura megalitiche….verso C.le di Pago

 

…..quota 1490….sulla cresta del Serrone

 

….resti di mura…..sulla linea di cresta del Serrone

Monte Civitella-1603 metri s.l.m.