Il  BOSCO  di  SANT’ ANTONIO

Riserva Naturale  Regionale

 

                                  a    cura    di   Gianni  Di  Muzio

 

 

Istituita con Legge Regionale n.66 del 12 Dicembre 1985,l’area protetta ha un’estensione di ben 550 ettari,gestita dal Comune di Pescocostanzo (AQ).

La Riserva vuole tutelare l’habitat e il patrimonio naturale di questa verde area di altopiano montano,che vanta un secolare bosco di Faggi e Aceri,su una fascia altitudinale  di 1300-1400 metri s.l.m.,attraversata da un’antichissima strada,utilizzata fin dai tempi delle popolazioni italiche……

 

Pescocostanzo : il Bosco di S.Antonio

 

La Riserva,che a  Ovest ha la Cresta di Pietramaggiore ed a Est quella di Pizzalto,è raggiungibile o in provenienza da Sulmona-Cansano,oppure da Roccaraso-Pescocostanzo….

 

Pescocostanzo :cerchiato in rosso il Bosco di S.Antonio

 

Il nome di questo secolare Bosco viene da un prezioso gioiello che si trova proprio dentro la Riserva……..un luogo di culto molto frequentato da secoli……..la chiesa-eremo di Sant’Antonio…….che merita di essere rappresentata in altra sede…..

Il Bosco di S.Antonio merita una visita in ogni stagione,per i colori che cambiano (specie in autunno),per la gioia soprattutto degli appassionati di foto e riprese video…..

Il merito di aver salvato questo bosco,che ha piante secolari con tronchi grandissimi, non può andare se non ai residenti abruzzesi delle zone limitrofe……..sulla carta IGM il toponimo del luogo è “la Difesa”….

 

Pescocostanzo :il Bosco di S.Antonio

 

Pescocostanzo :Bosco di S.Antonio

 

Pescocostanzo : la Riserva Naturale Regionale “BOSCO DI  S. ANTONIO “

 

Se il Faggio predomina,non mancano però anche  diverse qualità di  Aceri,Carpini,Tassi e Cerri…….oltre a Ciliegi e  Peri selvatici……..Agrifoglio e Elleboro…..e tanti fiori,anche rari……come orchidee,peonie,genziane maggiori…….

Pescocostanzo : Bosco di Sant’Antonio

 

L’avifauna è ricca di Picchi,Rampichini,Tordi, Cesene…….

……ed anche predatori,come le Poiane e gli Sparvieri….